Pages Navigation Menu

mostre & arte

L’ Associazione Culturale  Daydreaming Project gestisce lo spazio espositivo del KNULP.

21/04 – PLUME di Akab

Posted by on Lug 15, 2016 in appuntamenti, mostre | 0 comments

21/04 – PLUME di Akab

Venerdì 21 aprile – ore 19.00

Associazione Culturale DaydreamingProject in collaborazione con Knulp

presenta

PLUME

mostra di AKAB

Oltre alla mostra Akab presenterà anche il suo nuovo libro “Plume”, che prende il titolo da un detto popolare in francese: “Chacun porte sa croix, moi je porte une plume”, “Ognuno porta la sua croce, io porto una piuma.” Gabriele Di Benedetto in arte Akab è uno dei fondatori dello Shok Studio. Ha collaborato con le principali case editrici statunitensi, Marvel, Dark Horse, DC Comics. In Italia si segnala la sua collaborazione a vari progetti come Nixon, Lamette, LaScimmia, Monipodio, Rolling Stone,The Artist, Puck, Mucchio Selvaggio, ilMale, Lolabrigida, Collettivo Mensa,WormGod, InPensiero, El Aleph e molti altri. Ha realizzato una lunga serie di cortometraggi e animazione; nel 2003 esce “Mattatoio”, lungometraggio da lui scritto e diretto, selezionato per la 60a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, a cui fa seguito “Il corpo di Cristo” selezionato al Bellaria Film Festival. Chiude la trilogia invisibile con “Vita e opere di un Santo” selezionato allo Stigma Film Festival di Palermo. Dal 2010 è membro del collettivo Dummy.

22 e 23/04 – IL SEGNO E IL RICORDO corso di fumetto con Akab

Posted by on Lug 10, 2016 in appuntamenti, mostre | 0 comments

22 e 23/04 – IL SEGNO E IL RICORDO corso di fumetto con Akab

Daydreaming Project e Knulp presentano

IL SEGNO E IL RICORDO

corso di fumetto con AKAB

Il corso si terrà nelle giornate di

Sabato 22 aprile ore 19 – 22
Domenica 23 aprile ore 15-19

Un lavoro sulla memoria, sul ricordo, sul proprio vissuto.
Attraverso esercizi pratici e teorici si arriverà alla realizzazione di una breve storia a fumetti ognuna con le proprie specifiche esigenze di stile.

Programma del corso:

– ideazione

– personaggi
– ambientazione
– soggetto
– sceneggiatura
– storyboard
– matite
– chine

L’ associazione Ddproject metterà a disposizione i materiali per il corso una risma di fogli e dei pennarelli neri.

Mostra fotografica: BOYS WILL BE BOYS di Giovanni Capriotti

Posted by on Mag 3, 2016 in appuntamenti, mostre | 0 comments

Mostra fotografica: BOYS WILL BE BOYS di Giovanni Capriotti

Datdreaminproject 

invita alla mostra fotografica

BOYS WILL BE BOYS

di Giovanni Capriotti

Toronto, Canada è considerata una delle città più diverse del mondo, attrae migranti provenienti da angoli lontani del globo, così come quelli da vicino da – migranti rurali, suburbano e interurbano che cercano modifiche alle loro condizioni economiche o sociali.

LGBTQ spesso affollano i centri urbani come Toronto in cerca di appartenenza o di accettazione non trovato nelle loro comunità di origine. Essi hanno in genere sperimentato alti tassi di discriminazione, il suicidio, la malattia mentale e di altri esiti negativi.

Gli sport di squadra e attività ricreative offrono anche opportunità per cameratismo, ma il concetto di atleti gay ha sempre incontrato resistenza e polemiche. I ruoli di genere sono costruiti e svolte all’interno della società. Il codice binario è ampiamente imposto dalla tradizione e, nel caso peggiore, è l’unico consentito dalla legge.

Nel rugby, considerato un gioco duro contatto virile, lo stereotipo diffuso di uomini omosessuali come più deboli che ‘ragazzi etero’ contraddice il giocatore prototipo. Fino a poco tempo, la possibilità di giocatori gay in campo non era nemmeno contemplata, e lo spogliatoio era considerato uno spazio sacro dedicato alla pura mascolinità.

Tuttavia è stato questi strati multipli di esclusione e disagio che hanno portato alcuni giocatori di rugby gay, spinti ai margini dello sport dei signori per eccellenza, per formare Muddy York RFC, prima squadra di rugby gay friendly di Toronto. Hanno inconsapevolmente iniziato il processo di descrivere e decostruire l’idea di prestazioni all’interno mascolinità.

Più che una squadra sportiva, il club riunisce una piccola comunità di giocatori e dei loro partner, sostenitori e appassionati. Sono principalmente competere contro squadre dritto ‘nella Toronto Rugby Union. Il club viaggia anche per le partite di esibizione contro altre squadre gay, ospita il castoro Bowl torneo annuale e ogni due anni partecipa alla Coppa Bingham, un concorso internazionale spesso etichettato come la Coppa del Mondo di Rugby LGBTQ.

Giovanni Capriotti è nato e cresciuto a Roma. Dopo aver terminato il liceo si trasferisce a Amsterdam e Londra attratti dai ’90 vivaci e creativi. La passione per la fotografia è sempre stata parte della sua vita, anche se all’inizio non poteva permettersi di acquistare una fotocamera decente e invece è stata la sperimentazione di polaroid e modelli d’epoca, come la vecchia Yashica che la sua nonna trovato alla pensione dove era solita lavoro. Dopo alcuni mesi nel Regno Unito si iscrive in una fotografia al London BFA Communication College, che lo ha aiutato ad organizzare tutto ciò che aveva imparato da autodidatta fotografo. Di recente si è laureato, il servizio nazionale obbligatorio lo richiamò alla sua nativa Italia. Dopo un anno trascorso al servizio del suo paese e altri due sulla strada in Europa, ha ottenuto un lavoro con una grande compagnia aerea, che ha drasticamente aumentato le sue possibilità di viaggiare in tutto il mondo. Alla fine si innamorò di fotografia documentaria e oltre un decennio di voyaging è stato in grado di produrre un corpo di lavoro che coprono diversi argomenti. Attualmente Giovanni, anche un laureato della Loyalist College di Fotogiornalismo Programma (Lista di Dean), vive tra Toronto e Montreal con la moglie e la figlia. Il suo lavoro indipendente esplora molteplici temi in tutto il Nord America e il mondo, concentrandosi su storie uniche ed intime che spesso passano inosservati.

lista e pubblicazioni clienti di Giovanni includono: United Alto Commissariato Rifugiati delle Nazioni (UNHCR), Toronto Star, Montreal Gazette, Globe and Mail, la rivista di MacLean, Canadian Press, e Postmedia Notizie prese come National Post, Ottawa Citizen, Vancouver Sun, Edmonton Journal, la Provincia e Saskatoon StarPhoenix, ex Sun media / Agenzia QMI, Manitoulin Expositor, Manitoulin registratore, metropolitana di Roma e le ONG del calibro di Ontario HIV Treatment Network e Canadian Aboriginal AIDS Network.

TEN YEARS OF DAYDREAMING

Posted by on Apr 30, 2016 in appuntamenti, mostre | 0 comments

TEN YEARS OF DAYDREAMING

Associazione Culturale DaydreamingProject in collaborazione con Knulp presenta

TEN YEARS OF DAYDREAMING

L’Associazione Culturale DayDreaming Project compie dieci anni e festeggia nella sede storica del Knulp con una mostra collettiva.

In mostra:

AKAB
GABRIELE BONATO
CHRISTIAN FERMO
ENNE EFFE
MARCUS GABRIEL
TOMMASO LIZZUL
GUGLIELMO MANENTI
DELPHI MORPURGO
MASSIMILIANO MUNER
UGO PIERRI
GIADA SANCIN
ALAN STEFANATO
BRUNELLA TEGAS
PIERPAOLO KOSS

La mostra proseguirà fino a giovedì 14 marzo 2017

Info:3337245244
staff@ddmagazine.it
www.daydreamingproject.org

Spazio Pierri: TRE CAVALLI

Posted by on Apr 30, 2016 in appuntamenti, mostre | 0 comments

Spazio Pierri: TRE CAVALLI

nello spazio pierri

TRE CAVALLI

da oggi per un tempo indefinito