Pages Navigation Menu

chi siamo

14 ANNI E PIU’ DI VITA.

 

Il 21 marzo 2003 apriva i battenti il bar-libreria Knulp. Molti scommisero sulla breve vita di un tale locale in una Trieste generalmente così conservatrice.

Ma ha tenuto duro.

In questo tempo, al suo interno, sono stati organizzati quasi duecento concerti, più di 150 mostre di pittura e fotografia di artisti emergenti o già affermati, centinaia di proiezioni cinematografiche di qualità, nonché una miriade di incontri su temi sociali, politici, scientifici, storici, religiosi e tanto altro. Decine di libri sono stati presentati da autori e da piccoli editori.

E’ stato un luogo di incontro, un momento di pausa per il viandante che attraversa la nostra città, un’aula di studio per lo studente sotto esame, il posto dove il lettore curioso vuole cercare un libro introvabile da altre parti, la base dove comunicare comodamente con mezzi elettronici e reti wireless.

E chi veniva è stato ristorato con prodotti per la maggior parte provenienti da un commercio “etico”, che tende a non sfruttare troppo chi lavora, prodotti solidali che cercano di sradicare un sistema selvaggio di mercato.

Knulp ha cercato di mutare il punto di vista che generalmente si ha quando si pensa ad un pubblico esercizio e, con fatica, dopo più di quattordici anni di attività, può dire che in qualche maniera ce l’ha fatta.

__________________________________________________________________________________________

Tre storie brevi.

Tre momenti della vita di Knulp, creatura universale di Hermann Hesse.

Tre volti di spazio senza confini nel centro storico di una città con troppi confini.

Tre: Knulp è un bar ma non solo.

Tre: Knulp è una libreria.

Tre: Knulp è un punto internet.

Knulp vuole essere un posto attraversato dalla storia, dai volti di coloro che lo rendono solido con assaggi di teatro, concerti dal vivo, esposizioni, presentazioni di libri, cinema.

Entra e cogli la sospensione del movimento.

Indugia nella sorniona resistenza alla non cultura del mordi e fuggi.

Inserisciti e accomodati.

Sei il benvenuto.