Pages Navigation Menu

24/05 – Spomenik, la Jugoslavia che resta

24/05 – Spomenik, la Jugoslavia che resta

Giovedì 24 maggio – ore 18.00

Tenda per la pace e i diritti
presenta

Spomenik, la Jugoslavia che resta

Quanta Jugoslavia rimane oggi nei Balcani?

Spomenik è una parola serbo-croata, letteralmente significa “monumento”. Riferita al contesto balcanico tuttavia essa si riferisce ad una particolarissima tipologia di opera. Gli Spomenik sono infatti tutti quei manufatti costruiti durante la dittatura socialista di Josip Broz Tito. Sono solitamente memoriali di guerra, enormi totem eretti nei luoghi dove si sono tenute battaglie importanti e ideati per ricreare, in un nuovo stile architettonico a tratti futuristico e spesso indecifrabile, un’identità jugoslava trasversale. Per cui andare alla loro riscoperta equivale alla ricerca di una cultura a volte volutamente dimenticata, dei monumenti religiosi di un culto laico ormai scomparso… Fino a un certo punto. Ci chiamiamo Stefano, Veronica e Eliana, siamo tre viaggiatori con dei sogni abbastanza irrequieti da non riuscire a stare nel cassetto. L’obiettivo è sì quello di raccontare i Balcani di oggi attraverso il filtro della Jugoslavia di ieri, ma vogliamo farlo attraverso la lente del reporter, la penna della scrittrice e la matita della disegnatrice, che permetterà di “vedere” attraverso le tavole le sensazioni, le emozioni e la realtà del viaggio vissuta in prima persona. L’unione di questi tre elementi (scritto, disegno e fotografia) la storia personale di un viaggio alla scoperta di qualcosa che non c’è più, ma continua a esistere, il reportage giornalistico per far conoscere storie e fatti da raccontare, e il lato visivo e grafico, che ne fa emergere il lato nascosto.

L’obiettivo è quello di unire questi tre aspetti, per produrre un reportage grafico finale, in grado di riassumere omogeneamente queste tre linee direttrici.

Ogni monumento, in fondo, è una piccola tappa all’interno di quella che fu la Jugoslavia, rappresentato graficamente nella sua storia e nel suo presente. Il paesaggio ci permette di far vivere le storie comuni di personaggi ad esso legati e di dargli, in un certo senso, anche una vita e una personalità.

Seguiteci nel viaggio sulla pagina Facebook “Spomenik, la Jugoslavia che resta”

 

 

“Spomenik, la Jugoslavia che resta” è un progetto di viaggio di Stefano Fasano, Veronica Tosetti e Eliana Albertini

Puoi condividere questo post

Share to Facebook
Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *