Pages Navigation Menu

19/10 – Mike Parker’s Trio Theory

19/10 – Mike Parker’s Trio Theory

Venerdì 19 ottobre – ore 21.00

Circolo Thelonious e Knulp presentano

Mike Parker’s Trio Theory

Slawek Pezda – sassofono (Cracovia)

Mike Parker – contrabbasso (New York)

Frank Parker – batteria (Chicago)

Cosa succede quando si cresce all’ombra di New York suonando rock e funky, con un fratello che ti introduce a Mingus, Monk e Ornette Coleman ed un padre che insiste tu debba ascoltare le opere di Mozart e le sinfonie di Mahler? Per Mike Parker tutto questo è stato estremamente stimolante, ma avere un amore profondo per tanti generi musicali diversi ha posto un serio problema: che musica voglio creare? Dopo aver trascorso gli anni universitari esibendosi sulla scena jazz con i migliori musicisti dell’area newyorkese, suonando nell’orchestra della scuola, scrivendo per quartetto d’archi e arrangiando la musica dei Beatles (studiando nel frattempo psicologia) ha trovato la risposta: creare qualcosa che rifletta in modo univoco tutte le aspirazioni. La critica ha riconosciuto i risultati descrivendo la musica di Parker come “un ingegnosa sintesi di generi musicali” e “un mix di post bop, indie rock, avanguardia con qualche inclinazione per la musica classica moderna” evidenziando “le composizioni mature e fantasiose di Parker e gli abili arrangiamenti” e riguardo al suo gruppo “l’erudizione musicale si sente nella libertà con cui si muovono tra contrappunti atonali funk, bebop e free jazz”. Così il progetto Mike Parker Theory inizia nel 2011 la sua attività, quando Mike ha 23 anni, registrando il suo primo album “Prelude” a New York, poco prima di partire per l’Europa. Il quintetto è formato, oltre che da Parker al contrabbasso, da tre fiati e dal fratello Keith alla batteria, senza piano o strumenti a corda. Questa formazione ha dato alla band la capacità di creare una varietà di trame e colori pur mantenendo un suono armonicamente aperto che ricorda i primi gruppi jazz dell’avanguardia. Mike Parker’s Unified Theory è stato il nome scelto, che riflette le ambizioni musicali del suo leader. Dopo aver viaggiato per tutta l’Europa, Parker si è stabilito a Cracovia, in Polonia, dove ha rifondato il gruppo con Slawek Pezda (tenor sax), Bartek Prucnal (alto sax), Cyprian Baszynski (trumpet), and Dawid Fortuna (drums), quattro dei maggiori giovani talenti jazzistici polacchi. Nel 2013 hanno girato l’Europa prima di registrare “Embrace the Wild” (2014), acclamato dalla critica. Nella serata al Knulp Parker si esibisce in trio, con Slawek Pezda al sax e Frank Parker alla batteria.

 

Puoi condividere questo post

Share to Facebook
Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *